Per informazioni: formazione@erickson.it | tel. +39 0461 950747

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti

Partenza del corso: 15 luglio 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrice e tutor: Annachiara Scamperleiscriviti_ora


Presentazione
Il Colloquio Motivazionale, un metodo sostenuto da ricerche ed evidenze scientifiche, da anni aiuta operatori con diversi ruoli e in vari contesti a comunicare in modo più efficace e funzionale quando l’argomento da trattare riguarda un cambiamento comportamentale, favorendo un aumento della disponibilità a cambiare del cliente e dimostrando la sua efficacia in ogni fase dell’intervento, dalla prevenzione, alla cura e al mantenimento.
Il Colloquio Motivazionale non consiste in uno stile di intervento terapeutico, bensì in una particolare modalità comunicativa in grado di integrarsi con vari modelli di intervento psicoterapico, di counseling educativo e sanitario, e che per questo si pone come trasversale ai diversi ruoli e alle diverse specificità professionali.

Recentemente si è riscontrato che le caratteristiche di tale metodo risultano particolarmente adatte nelle conversazioni sul cambiamento con adolescenti e giovani adulti, andando a sostenere e stimolare bisogni e competenze chiave in questa fase dello sviluppo, come il bisogno di autonomia, il riconoscimento della propria identità nascente, la necessità di individuare ed esplorare i valori e gli obiettivi personali.
Il Colloquio Motivazionale si è rilevato inoltre particolarmente utile nel favorire i processi di negoziazione e nel ridurre i potenziali conflitti tra adolescente e adulto in presenza di obiettivi divergenti, come accade spesso nelle situazioni in cui un operatore si impegna a favorire e sostenere un percorso di cambiamento nei ragazzi. Concentrandosi maggiormente sul “come” anziché sul “cosa” comunicare, il Colloquio Motivazionale si è dimostrato particolarmente adatto nell’aiutare il professionista a trovare quella “giusta distanza” nelle interazioni con gli adolescenti che gli permette di rispettare e riconoscere l’autonomia del ragazzo e allo stesso tempo di svolgere il proprio mandato professionale sanitario, sociale o educativo, favorendo nel ragazzo un cambiamento verso stili di vita e comportamenti più salutari.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Attestato
Accreditamento
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione