Per informazioni: formazione@erickson.it | tel. +39 0461 950747

adoloescenza

L’educazione sessuale ai tempi di internet: come dialogare con la cultura del “tutto troppo presto”

Partenza del corso: 28 novembre 2017

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autori: Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Tutor: Barbara Tamborini

Presentazione
Il corso propone un’analisi approfondita del contesto sociale e culturale nel quale preadolescenti e adolescenti (10-16 anni) costruiscono la loro idea di sessualità, con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Verrà esplorata la correlazione tra l’esigenza del mercato di aumentare i consumi, specie nei giovanissimi e la crescita esponenziale nei media di messaggi vicini al mondo della pornografia e orientati a promuovere una sessualizzazione precoce delle bambine. Verranno indagati nuovi comportamenti a rischio dei nativi digitali e come le tecnologie impattano la costruzione dell’identità. Il corso ha come finalità quella di accrescere negli adulti la propria responsabilità educativa nel porre limiti e nel governare il flusso di stimoli nel quale gli adolescenti sono immersi. Un percorso critico per ricollocarsi rispetto alla progressiva normalizzazione che la cultura del “tutto troppo presto” impone a chi sta crescendo.

Destinatari

Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Attestato
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

BONUS DOCENTI. NOI CI SIAMO!
Noi di Edizioni Erickson siamo presenti nell’elenco degli esercenti ed enti accreditati nel sito cartadeldocente.istruzione.it, presso i quali è possibile utilizzare la Carta del docente.

Nell’iscrizione online sarà possibile indicare come metodo di pagamento “Carta del Docente” e utilizzare il buono di spesa generato.
Clicca qui per maggiori informazioni su Erickson e la Carta del Docente.

MASTER in Disturbi del Comportamento Alimentare in età evolutiva

MASTER in Disturbi del Comportamento Alimentare in età evolutiva

Roma, Ottobre 2017- Marzo 2018

Sede:  logo rete
ISTITUTO NEUROPSICHIATRIA RETE
Ricerca e Terapia in età evolutiva
Via Donatello, 75
00196 ROMA (RM)

iscriviti_ora

 

 

Direttori: Valeria Zanna, M. Chiara Castiglioni e Stefano Vicari

Comitato Scientifico: Valeria Zanna, M. Chiara Castiglioni, Stefano Vicari, Rocco Farruggia, Antonella Costantino, Manuela Pintor, Sandra Maestro, Giuseppe Morino, Valerio Nobili, Alberto Villani

Presentazione
Il Master in Disturbi del Comportamento Alimentare in età evolutiva ha l’obiettivo di guidare psichiatri, psicologi, nutrizionisti, dietisti e pediatri nella presa in carico di bambini e adolescenti con Disturbi Alimentari e Obesità, con particolare attenzione all’intervento terapeutico. Saranno quindi forniti strumenti operativi e pratici per lo screening, la diagnosi e l’intervento del bambino e dell’adolescente con Obesità, Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa, Binge-Eating Disorder, Disturbo Alimentare evitante/restrittivo, Pica e altre forme sottosoglia di Disturbo Alimentare.

Struttura e metodologia
Docenti
Programma
Destinatari
Sede e Orari
Attestato
Accreditamenti
Costi e modalità di iscrizioni

ACROBATI DELL’EDUCAZIONE. Corso di sopravvivenza per operatori nel tempo dell’incertezza

ACROBATI DELL’EDUCAZIONE
Corso di sopravvivenza per operatori nel tempo dell’incertezza
con Andrea Canevaro

Aprile – Settembre 2017 – Villa Angaran San Giuseppe (Bassano del Grappa)

«Incontro spesso operatori che cercano risposte alle tante domande che la quotidianità del lavoro pone loro. Lo fanno pensando di dover acquisire competenze per così dire “tecniche”, che li rassicurino rispetto alla gestione del singolo problema: come posso frenare il comportamento violento di Martina? Come mi devo comportare quando Paolo ha delle manifestazioni sessuali in contesti pubblici? Come posso gestire efficacemente il rapporto con i colleghi? E così via…
Ma come possiamo trovare delle risposte evitando di proporre corsi specifici, uno per ogni domanda?
Ciascuno di noi è un po’ acrobata, dovendo tenersi in equilibrio tra due prospettive molto diverse fra loro: quella del “totale”, dell’organizzazione che vuole prevedere tutto, e quella invece del “parziale”, delle piccole cose, che però vanno notate, non trascurate, per accogliere i suggerimenti che possono dare.
In questo percorso proveremo a ragionare su questa seconda prospettiva, evitando di far diventare protagonisti solitari e assoluti i problemi, ma cercando invece di comprenderli attraverso un dettaglio e provando a individuare degli strumenti concreti, che siano utili nella quotidianità, ma soprattutto che siano adeguati a ognuno di noi, come un vestito su misura».

Andrea Canevaro

Struttura del percorso
Programma
Destinatari
Orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

 

L’educazione sessuale ai tempi di internet: come dialogare con la cultura del “tutto troppo presto”

Partenza del corso: 18 novembre 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autori: Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Tutor: Barbara Tamborini

Presentazione
Il corso propone un’analisi approfondita del contesto sociale e culturale nel quale preadolescenti e adolescenti (10-16 anni) costruiscono la loro idea di sessualità, con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Verrà esplorata la correlazione tra l’esigenza del mercato di aumentare i consumi, specie nei giovanissimi e la crescita esponenziale nei media di messaggi vicini al mondo della pornografia e orientati a promuovere una sessualizzazione precoce delle bambine. Verranno indagati nuovi comportamenti a rischio dei nativi digitali e come le tecnologie impattano la costruzione dell’identità. Il corso ha come finalità quella di accrescere negli adulti la propria responsabilità educativa nel porre limiti e nel governare il flusso di stimoli nel quale gli adolescenti sono immersi. Un percorso critico per ricollocarsi rispetto alla progressiva normalizzazione che la cultura del “tutto troppo presto” impone a chi sta crescendo.

Destinatari

Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

 

Tutto troppo presto
L’educazione sessuale al tempo di internet

Tutto troppo presto.
L’educazione sessuale al tempo di internet.
Indicazioni per l’intervento educativo, preventivo e clinico con bambini, preadolescenti  e adolescenti.

Docente: Alberto Pellai

Sede del corso e date: Edizioni Centro Studi Erickson, 30 settembre e 1 ottobre 2016

Presentazione

Più volte come adulti, indipendentemente dal ruolo, ci troviamo a contatto con minori che entrano nel territorio della sessualità in modo pericoloso, decisamente rischioso, a volte quasi autolesivo. Da sempre la sessualità è uno dei territori in cui pre-adolescenti e adolescenti indirizzano i propri bisogni esplorativi fortemente sollecitati dal risveglio pulsionale che accompagna la fase dello sviluppo puberale, ma negli ultimi anni il fenomeno che più colpisce è la facilità con cui nuove tecnologie, social networks e pornografia online spingono molti giovanissimi verso condotte ad alto rischio o eccessivamente precoci. Il mondo del mercato e l’enorme disponibilità di materiale sessualmente esplicito e stimolante li spinge a “fare cose di natura sessuale” senza possedere la competenza emotiva che sarebbe necessaria. A volte questo conduce allo sviluppo di un disagio di natura psico-emotiva su cui diventa necessario attivare un vero e proprio intervento clinico. In molti casi, però, una buona prevenzione, basata su un’educazione affettiva e sessuale efficace e adeguata potrebbe evitare a molti ragazzi di trovarsi intrappolati in sintomi che li obbligano a richiedere un aiuto specialistico.

Docente
Obiettivi
Metodologia
Destinatari
Sede, date e orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

 Sei un insegnante?
Questo corso rientra tra le possibilità previste per l’utilizzo
del Bonus di 500 euro previsto dalla Legge 107/2015 “Buona Scuola”
per la formazione dei docenti
SCOPRI DI PIÙ

L’educazione sessuale ai tempi di internet: come dialogare con la cultura del “tutto troppo presto”

Partenza del corso: 15 aprile 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autori: Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Tutor: Barbara Tamborini

Presentazione
Il corso propone un’analisi approfondita del contesto sociale e culturale nel quale preadolescenti e adolescenti (10-16 anni) costruiscono la loro idea di sessualità, con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Verrà esplorata la correlazione tra l’esigenza del mercato di aumentare i consumi, specie nei giovanissimi e la crescita esponenziale nei media di messaggi vicini al mondo della pornografia e orientati a promuovere una sessualizzazione precoce delle bambine. Verranno indagati nuovi comportamenti a rischio dei nativi digitali e come le tecnologie impattano la costruzione dell’identità. Il corso ha come finalità quella di accrescere negli adulti la propria responsabilità educativa nel porre limiti e nel governare il flusso di stimoli nel quale gli adolescenti sono immersi. Un percorso critico per ricollocarsi rispetto alla progressiva normalizzazione che la cultura del “tutto troppo presto” impone a chi sta crescendo.

Destinatari

Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione
Promozione - Buona Scuola Erickson

Sei un insegnante?
Questo corso rientra tra le possibilità previste per l’utilizzo
del Bonus di 500 euro previsto dalla Legge 107/2015 “Buona Scuola”
per la formazione dei docenti
SCOPRI DI PIÙ

Figli e studenti disobbedienti. Strategie di negoziazione in famiglia e a scuola

Sede del corso e date: Edizioni Centro Studi Erickson, Trento, 20 e 21 marzo 2015

Docente:
Marco Vinicio Masoni (Centro Formazione-Studio, Milano, didatta nelle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia Interazionista, Padova e Mestre)

Presentazione
La disobbedienza dilagante fra i giovani, a scuola, in famiglia, e non solo, è la conseguenza di una profonda crisi della visibilità delle gerarchie e, paradossalmente, di un aumento del bisogno di “dignità”. “Negoziare”, nell’accezione che verrà privilegiata in questo corso, significa ottenere cambiamenti senza comandarli, senza cioè utilizzare la protezione dei nostri ruoli gerarchici. Oggi infatti non solo è possibile, ma doveroso, utilizzare una via diversa da quelle della tradizione di senso comune, ormai sterili e a volte offensive: autoritarismo o permissivismo. I nostri figli e i nostri studenti chiedono, forse come mai prima nella storia, che li si tratti con il rispetto dovuto a chi – pur essendo meno competente – ha pari dignità. Negoziare significa appunto farlo, per ottenere ciò che riteniamo giusto, sano e importante per noi e per loro.

Destinatari
Obiettivi
Contenuti
Metodologia
Date e orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

Leggi l’intervista al Dott. Vinicio Masoni: Figli e Studenti Disobbedienti. Che fare?