Per informazioni: formazione@erickson.it | tel. +39 0461 950747

adoloescenza

L’educazione sessuale ai tempi di internet: come dialogare con la cultura del “tutto troppo presto”

Partenza del corso: 18 novembre 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autori: Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Tutor: Barbara Tamborini

Presentazione
Il corso propone un’analisi approfondita del contesto sociale e culturale nel quale preadolescenti e adolescenti (10-16 anni) costruiscono la loro idea di sessualità, con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Verrà esplorata la correlazione tra l’esigenza del mercato di aumentare i consumi, specie nei giovanissimi e la crescita esponenziale nei media di messaggi vicini al mondo della pornografia e orientati a promuovere una sessualizzazione precoce delle bambine. Verranno indagati nuovi comportamenti a rischio dei nativi digitali e come le tecnologie impattano la costruzione dell’identità. Il corso ha come finalità quella di accrescere negli adulti la propria responsabilità educativa nel porre limiti e nel governare il flusso di stimoli nel quale gli adolescenti sono immersi. Un percorso critico per ricollocarsi rispetto alla progressiva normalizzazione che la cultura del “tutto troppo presto” impone a chi sta crescendo.

Destinatari

Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

 

Tutto troppo presto
L’educazione sessuale al tempo di internet

Tutto troppo presto.
L’educazione sessuale al tempo di internet.
Indicazioni per l’intervento educativo, preventivo e clinico con bambini, preadolescenti  e adolescenti.

Docente: Alberto Pellai

Sede del corso e date: Edizioni Centro Studi Erickson, 30 settembre e 1 ottobre 2016

Presentazione

Più volte come adulti, indipendentemente dal ruolo, ci troviamo a contatto con minori che entrano nel territorio della sessualità in modo pericoloso, decisamente rischioso, a volte quasi autolesivo. Da sempre la sessualità è uno dei territori in cui pre-adolescenti e adolescenti indirizzano i propri bisogni esplorativi fortemente sollecitati dal risveglio pulsionale che accompagna la fase dello sviluppo puberale, ma negli ultimi anni il fenomeno che più colpisce è la facilità con cui nuove tecnologie, social networks e pornografia online spingono molti giovanissimi verso condotte ad alto rischio o eccessivamente precoci. Il mondo del mercato e l’enorme disponibilità di materiale sessualmente esplicito e stimolante li spinge a “fare cose di natura sessuale” senza possedere la competenza emotiva che sarebbe necessaria. A volte questo conduce allo sviluppo di un disagio di natura psico-emotiva su cui diventa necessario attivare un vero e proprio intervento clinico. In molti casi, però, una buona prevenzione, basata su un’educazione affettiva e sessuale efficace e adeguata potrebbe evitare a molti ragazzi di trovarsi intrappolati in sintomi che li obbligano a richiedere un aiuto specialistico.

Docente
Obiettivi
Metodologia
Destinatari
Sede, date e orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

 Sei un insegnante?
Questo corso rientra tra le possibilità previste per l’utilizzo
del Bonus di 500 euro previsto dalla Legge 107/2015 “Buona Scuola”
per la formazione dei docenti
SCOPRI DI PIÙ

L’educazione sessuale ai tempi di internet: come dialogare con la cultura del “tutto troppo presto”

Partenza del corso: 15 aprile 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autori: Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Tutor: Barbara Tamborini

Presentazione
Il corso propone un’analisi approfondita del contesto sociale e culturale nel quale preadolescenti e adolescenti (10-16 anni) costruiscono la loro idea di sessualità, con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Verrà esplorata la correlazione tra l’esigenza del mercato di aumentare i consumi, specie nei giovanissimi e la crescita esponenziale nei media di messaggi vicini al mondo della pornografia e orientati a promuovere una sessualizzazione precoce delle bambine. Verranno indagati nuovi comportamenti a rischio dei nativi digitali e come le tecnologie impattano la costruzione dell’identità. Il corso ha come finalità quella di accrescere negli adulti la propria responsabilità educativa nel porre limiti e nel governare il flusso di stimoli nel quale gli adolescenti sono immersi. Un percorso critico per ricollocarsi rispetto alla progressiva normalizzazione che la cultura del “tutto troppo presto” impone a chi sta crescendo.

Destinatari

Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione
Promozione - Buona Scuola Erickson

Sei un insegnante?
Questo corso rientra tra le possibilità previste per l’utilizzo
del Bonus di 500 euro previsto dalla Legge 107/2015 “Buona Scuola”
per la formazione dei docenti
SCOPRI DI PIÙ

Figli e studenti disobbedienti. Strategie di negoziazione in famiglia e a scuola

Sede del corso e date: Edizioni Centro Studi Erickson, Trento, 20 e 21 marzo 2015

Docente:
Marco Vinicio Masoni (Centro Formazione-Studio, Milano, didatta nelle Scuole di Specializzazione in Psicoterapia Interazionista, Padova e Mestre)

Presentazione
La disobbedienza dilagante fra i giovani, a scuola, in famiglia, e non solo, è la conseguenza di una profonda crisi della visibilità delle gerarchie e, paradossalmente, di un aumento del bisogno di “dignità”. “Negoziare”, nell’accezione che verrà privilegiata in questo corso, significa ottenere cambiamenti senza comandarli, senza cioè utilizzare la protezione dei nostri ruoli gerarchici. Oggi infatti non solo è possibile, ma doveroso, utilizzare una via diversa da quelle della tradizione di senso comune, ormai sterili e a volte offensive: autoritarismo o permissivismo. I nostri figli e i nostri studenti chiedono, forse come mai prima nella storia, che li si tratti con il rispetto dovuto a chi – pur essendo meno competente – ha pari dignità. Negoziare significa appunto farlo, per ottenere ciò che riteniamo giusto, sano e importante per noi e per loro.

Destinatari
Obiettivi
Contenuti
Metodologia
Date e orari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

Leggi l’intervista al Dott. Vinicio Masoni: Figli e Studenti Disobbedienti. Che fare?

Pericoli e potenzialità nell’era digitale.
Risposte concrete e operative a bisogni emergenti

Sede del corso, date e orari
Trento (Edizioni Centro Studi Erickson)

Venerdì 6 febbraio 2015: 14.00-18.00
Sabato 7 febbraio 2015: 9.00-13.00 e 14.00-16.00

Il corso sarà costruito anche sui bisogni concreti dei partecipanti:

  • Prendono in giro mio figlio su WhatsApp, cosa faccio?
  • Nello spogliatoio le mie studentesse si fotografano, come mi comporto?
  • Mi devo rivolgere alle forze dell’ordine se…?
  • Quando internet non è più un gioco ma forse una dipendenza (gioco d’azzardo, cyber shopping, ecc.)?

Anticipa le tue domande agli esperti! Scrivi a formazione@erickson.it!

Presentazione
Troppo spesso il tema delle tecnologie della comunicazione viene trattato in modo negativo o comunque impreciso. Internet non è il male dei nostri tempi, anzi, è forse il mezzo più potente e affascinante che l’umanità abbia mai avuto a disposizione.
È fondamentale prendere atto della rivoluzione digitale che stiamo vivendo e che colpisce tutte le generazioni, cercando di favorire quella consapevolezza, quel senso critico, quella “cultura digitale” che va ben oltre il dare delle regole per l’utilizzo del computer ai propri figli.
Si tratta invece di capire quanto e come le tecnologie della comunicazione, i social network e il web in generale possono cambiare la nostra vita in meglio, partendo dal presupposto che dobbiamo considerare la rete come un ambiente dove le persone si creano (o proiettano) un’identità fatta di post, tweet, condivisioni, foto, video, blog e via dicendo. Quanto quell’identità può esserci di aiuto e quanto invece può essere rischiosa? Cerchiamo di fare chiarezza.

Docenti
Obiettivi
Metodologia
Destinatari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera