Per informazioni: formazione@erickson.it | tel. +39 0461 950747

colloquio motivazionale

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti

Partenza del corso: 6 febbraio 2018

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrice e tutor: Annachiara Scamperle


Presentazione
Il Colloquio Motivazionale, un metodo sostenuto da ricerche ed evidenze scientifiche, da anni aiuta operatori con diversi ruoli e in vari contesti a comunicare in modo più efficace e funzionale quando l’argomento da trattare riguarda un cambiamento comportamentale, favorendo un aumento della disponibilità a cambiare del cliente e dimostrando la sua efficacia in ogni fase dell’intervento, dalla prevenzione, alla cura e al mantenimento.
Il Colloquio Motivazionale non consiste in uno stile di intervento terapeutico, bensì in una particolare modalità comunicativa in grado di integrarsi con vari modelli di intervento psicoterapico, di counseling educativo e sanitario, e che per questo si pone come trasversale ai diversi ruoli e alle diverse specificità professionali.

Recentemente si è riscontrato che le caratteristiche di tale metodo risultano particolarmente adatte nelle conversazioni sul cambiamento con adolescenti e giovani adulti, andando a sostenere e stimolare bisogni e competenze chiave in questa fase dello sviluppo, come il bisogno di autonomia, il riconoscimento della propria identità nascente, la necessità di individuare ed esplorare i valori e gli obiettivi personali.
Il Colloquio Motivazionale si è rilevato inoltre particolarmente utile nel favorire i processi di negoziazione e nel ridurre i potenziali conflitti tra adolescente e adulto in presenza di obiettivi divergenti, come accade spesso nelle situazioni in cui un operatore si impegna a favorire e sostenere un percorso di cambiamento nei ragazzi. Concentrandosi maggiormente sul “come” anziché sul “cosa” comunicare, il Colloquio Motivazionale si è dimostrato particolarmente adatto nell’aiutare il professionista a trovare quella “giusta distanza” nelle interazioni con gli adolescenti che gli permette di rispettare e riconoscere l’autonomia del ragazzo e allo stesso tempo di svolgere il proprio mandato professionale sanitario, sociale o educativo, favorendo nel ragazzo un cambiamento verso stili di vita e comportamenti più salutari.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Attestato
Accreditamento
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

BONUS DOCENTI. NOI CI SIAMO!

Noi di Edizioni Erickson siamo presenti nell’elenco degli esercenti ed enti accreditati nel sito cartadeldocente.istruzione.it, presso i quali è possibile utilizzare la Carta del docente.
Nell’iscrizione online sarà possibile indicare come metodo di pagamento “Carta del Docente” e utilizzare il buono di spesa generato.
Clicca qui per maggiori informazioni su Erickson e la Carta del Docente.

IL COLLOQUIO MOTIVAZIONALE. Come aiutare le persone a cambiare

Corso di formazione
IL COLLOQUIO MOTIVAZIONALE
Come aiutare la persona a cambiare

Trento, 25/26/27 gennaio 2018

Presentazione
Il colloquio motivazionale è da anni riconosciuto come uno dei più efficaci strumenti professionali per gli operatori sociali, sanitari ed educativi e si basa su un paradigma di pensiero che permette di aiutare ogni persona a cambiare la propria vita, reimpostando degli stili disfunzionali di «essere» e di «fare» in accordo alle sue disposizioni interiori. È un approccio che consente di «agganciare» non la patologia della persona bensì la motivazione di fatto presente, per farla emergere progressivamente.

Ogniqualvolta l’aiuto consista nel sostenere la persona nel percorso che porta a un impegnativo cambiamento di stile di vita, l’operatore professionale trova un sostanziale aiuto nei principi, nelle strategie e nelle tecniche proprie di questo approccio.

Quando le persone si trovano ad affrontare cambiamenti relativi all’uso di sostanze dannose (alcool, fumo, droghe) o a cambiare comportamenti che assumono le caratteristiche di dipendenza (gioco d’azzardo, shopping, internet, videogiochi, pornografia, ecc.); quando si tratta di aiutare ragazzi in difficoltà scolastica ad aumentare la loro disponibilità allo studio; quando i pazienti con malattie croniche devono essere aiutati a impostare programmi alimentari, motori o farmacologici impegnativi; quando le famiglie con bambini e/o ragazzi con problemi relazionali devono essere aiutate a cambiare consolidati atteggiamenti educativi; quando persone coinvolte nel sistema della giustizia penale accedono a misure alternative alla detenzione; ecc., in tutti questi ambiti, e altri ancora, il colloquio motivazionale permette di impostare un intervento in cui un atteggiamento empatico e non giudicante si coniuga con la rigorosa applicazione delle tecniche e strategie originali che lo hanno fatto riconoscere come metodo sorretto da evidenze scientifiche di efficacia (Evidence Based Practice).

Le tecniche approfondite durante il corso consentiranno all’operatore di sostenere la motivazione della persona in diverse fasi del processo di cambiamento, dall’insorgere della consapevolezza del problema (insight) e della possibilità di un cambiamento, alla determinazione a impegnarsi seriamente in pratica, fino alla costruzione di «piani» semplici per nuovi stili di vita.

Obiettivi
Docente
Destinatari
Orari
Sede
Accreditamenti
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

BONUS DOCENTI. NOI CI SIAMO!
Noi di Edizioni Erickson siamo presenti nell’elenco degli esercenti ed enti accreditati nel sito cartadeldocente.istruzione.it, presso i quali è possibile utilizzare la Carta del docente.

Nell’iscrizione online sarà possibile indicare come metodo di pagamento “Carta del Docente” e utilizzare il buono di spesa generato.
Clicca qui per maggiori informazioni su Erickson e la Carta del Docente.

Corso assistenti sociali: FaDAS – Formazione a Distanza per Assistenti Sociali

LE ISCRIZIONI SONO APERTE!

Partenza del corso: 4 aprile 2017 – 31 gennaio 2018

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma nome utente e password per accedere al corso vengono mandate ai nuovi iscritti ogni martedì.

Durata: sono stimate 20 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica.

Autori
A cura del Coordinamento scientifico della rivista «Lavoro Sociale»
Maria Luisa Raineri (Università Cattolica, Milano)
Elena Stanchina (Edizioni Centro Studi Erickson, Trento)
Annalisa Pasini (Università Cattolica, Milano)

Tutor:
Silvia Clementi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)

Presentazione
Il corso – che prevede un totale di 20 ore di formazione – è finalizzato all’aggiornamento professionale tecnico scientifico e si propone di aiutare i partecipanti:
– a conoscere i principali sviluppi più recenti nella disciplina teorica e nelle pratiche professionali del servizio sociale, a livello nazionale e internazionale (soprattutto europeo);
– a utilizzare tali conoscenze in senso riflessivo, per rafforzare la propria motivazione al fine di prevenire il burn-out e per migliorare la propria consapevolezza professionale e il proprio lavoro sul campo, a livello di base o a livello di coordinamento o dirigenziale.
Per poter rispondere a diverse esigenze di aggiornamento, il corso propone contenuti che coprono le principali aree di interesse per i professionisti. I partecipanti possono definire il loro impegno su ciascuna area a seconda dello specifico collocamento professionale, dei propri interessi prevalenti e delle prospettive di lavoro.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Accreditamento
Struttura e modalità di accesso
Attestato
Costi e modalità di iscrizione

IL COLLOQUIO MOTIVAZIONALE. Come aiutare la persona a cambiare 2017

I posti disponibili per questa edizione del corso sono terminati.

Lascia la tua e-mail per essere aggiornato sui prossimi eventi del Centro Studi Erickson

    Ho preso visione dell'informativa redatta ai sensi del D.Lgs n. 196/2003.
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali al fine di usufruire dei servizi offerti dal presente sito.
    (Attenzione: non selezionando "acconsento" non sarà possibile dare esecuzione ai servizi offerti.)
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali per dare esecuzione al servizio di Newsletter, cioè per ricevere informazioni relative ad aggiornamenti, novità editoriali, offerte, promozioni in corso da parte di Edizioni Centro Studi Erickson.

 


 

IL COLLOQUIO MOTIVAZIONALE
Come aiutare la persona a cambiare

Trento, 23-24-25 marzo 2017iscriviti_ora

 

Presentazione
Il colloquio motivazionale è da anni riconosciuto come uno dei più efficaci strumenti professionali per gli operatori sociali, sanitari ed educativi e si basa su un paradigma di pensiero che permette di aiutare ogni persona a cambiare la propria vita, reimpostando degli stili disfunzionali di «essere» e di «fare» in accordo alle sue disposizioni interiori. È un approccio che consente di “agganciare” non la patologia ma la persona con la sua motivazione, per farla emergere progressivamente e valorizzarla.
Ogniqualvolta l’aiuto consista nel sostenere la persona nel percorso che porta a un impegnativo cambiamento di stile di vita, l’operatore professionale trova un sostanziale aiuto nei principi, nelle strategie e nelle tecniche proprie di questo approccio.
Quando le persone si trovano ad affrontare cambiamenti relativi all’uso di sostanze dannose (alcool, fumo, droghe) o a cambiare comportamenti che assumono le caratteristiche di dipendenza (gioco d’azzardo, shopping, internet, videogiochi, pornografia, ecc.); quando si tratta di aiutare ragazzi in difficoltà scolastica ad aumentare la loro disponibilità allo studio; quando i pazienti con malattie croniche devono essere aiutati a impostare programmi alimentari, motori o farmacologici impegnativi; quando le famiglie con bambini e/o ragazzi con problemi relazionali devono essere aiutate a cambiare consolidati atteggiamenti educativi; quando persone coinvolte nel sistema della giustizia penale accedono a misure alternative alla detenzione; ecc., in tutti questi ambiti, e altri ancora, il colloquio motivazionale permette di impostare un intervento in cui un atteggiamento empatico e non giudicante si coniuga con la rigorosa applicazione delle tecniche e strategie originali che lo hanno fatto riconoscere come metodo sorretto da evidenze scientifiche di efficacia (Evidence Based Practice).
Le tecniche approfondite durante il corso consentiranno all’operatore di sostenere la motivazione della persona in diverse fasi del processo di cambiamento, dall’insorgere della consapevolezza del problema (insight) e della possibilità di un cambiamento, alla determinazione a impegnarsi seriamente in pratica, fino alla costruzione di «piani» semplici per nuovi stili di vita.

Obiettivi
Docente
Destinatari
Orari
Sede
Accreditamento
Attestato
Costo e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

BONUS DOCENTI. NOI CI SIAMO!
Noi di Edizioni Erickson siamo presenti nell’elenco degli esercenti ed enti accreditati nel sito cartadeldocente.istruzione.it, presso i quali è possibile utilizzare la Carta del docente.

Nell’iscrizione online sarà possibile indicare come metodo di pagamento “Carta del Docente” e utilizzare il buono di spesa generato.
Clicca qui per maggiori informazioni su Erickson e la Carta del Docente.

Praticare l’etica professionale nei servizi sociali.
Dai principi alle decisioni operative

Partenza del corso: 8 febbraio 2016 – 31 gennaio 2017
È possibile iscriversi fino al 5 gennaio 2017

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma nome utente e password per accedere al corso vengono mandate ai nuovi iscritti ogni martedì, a partire dall’8 febbraio 2016.

Durata: sono stimate 10 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica.

Costruzione
A cura del Coordinamento scientifico della rivista «Lavoro Sociale»
Maria Luisa Raineri (Università Cattolica, Milano)
Elena Stanchina (Edizioni Centro Studi Erickson, Trento)
Annalisa Pasini (Università Cattolica, Milano)

Tutor:
Silvia Clementi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)

Presentazione

Il corso online si propone di consolidare la conoscenza dei principi di etica professionale del servizio sociale, aiutando il partecipante a contestualizzarli nel quadro dello sviluppo nazionale e internazionale delle professioni di aiuto. Si propone inoltre di sviluppare riflessività sulle questioni etiche: imparare ad identificare i dilemmi etici che si presentano sul campo e migliorare la propria capacità di assumere decisioni argomentate nelle situazioni di incertezza.

Destinatari
Contenuti
Materiali e metodologia didattica
Accreditamento
Struttura e modalità di accesso
Attestato
Costi e modalità di iscrizione

Corso assistenti sociali: FaDAS – Formazione a Distanza per Assistenti Sociali – 2016

LE ISCRIZIONI SONO APERTE!

Partenza del corso: 8 febbraio 2016 – 31 gennaio 2017
E’ possibile iscriversi fino al 5 gennaio 2017.

Le iscrizioni sono sempre aperte, ma nome utente e password per accedere al corso vengono mandate ai nuovi iscritti ogni martedì, a partire dall’8 febbraio 2016.

Durata: sono stimate 20 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica.

Autori
A cura del Coordinamento scientifico della rivista «Lavoro Sociale»
Maria Luisa Raineri (Università Cattolica, Milano)
Elena Stanchina (Edizioni Centro Studi Erickson, Trento)
Annalisa Pasini (Università Cattolica, Milano)

Tutor:
Silvia Clementi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano)

Presentazione
Il corso – che prevede un totale di 20 ore di formazione – è finalizzato all’aggiornamento professionale tecnico scientifico, e si propone di aiutare i partecipanti:
– a conoscere i principali sviluppi più recenti nella disciplina teorica e nelle pratiche professionali del servizio sociale, a livello nazionale e internazionale (soprattutto europeo);
– a utilizzare tali conoscenze in senso riflessivo, per rafforzare la propria motivazione al fine di prevenire il burn-out e per migliorare la propria consapevolezza professionale e il proprio lavoro sul campo, a livello di base o a livello di coordinamento o dirigenziale.
Per poter rispondere a diverse esigenze di aggiornamento, il corso propone contenuti che coprono le principali aree di interesse per i professionisti. I partecipanti possono definire il loro impegno su ciascuna area a seconda dello specifico collocamento professionale, dei propri interessi prevalenti e delle prospettive di lavoro.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Accreditamento
Struttura e modalità di accesso
Attestato
Costi e modalità di iscrizione

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti

Partenza del corso: 28 ottobre 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrice e tutor: Annachiara Scamperleiscriviti_ora


Presentazione
Il Colloquio Motivazionale, un metodo sostenuto da ricerche ed evidenze scientifiche, da anni aiuta operatori con diversi ruoli e in vari contesti a comunicare in modo più efficace e funzionale quando l’argomento da trattare riguarda un cambiamento comportamentale, favorendo un aumento della disponibilità a cambiare del cliente e dimostrando la sua efficacia in ogni fase dell’intervento, dalla prevenzione, alla cura e al mantenimento.
Il Colloquio Motivazionale non consiste in uno stile di intervento terapeutico, bensì in una particolare modalità comunicativa in grado di integrarsi con vari modelli di intervento psicoterapico, di counseling educativo e sanitario, e che per questo si pone come trasversale ai diversi ruoli e alle diverse specificità professionali.

Recentemente si è riscontrato che le caratteristiche di tale metodo risultano particolarmente adatte nelle conversazioni sul cambiamento con adolescenti e giovani adulti, andando a sostenere e stimolare bisogni e competenze chiave in questa fase dello sviluppo, come il bisogno di autonomia, il riconoscimento della propria identità nascente, la necessità di individuare ed esplorare i valori e gli obiettivi personali.
Il Colloquio Motivazionale si è rilevato inoltre particolarmente utile nel favorire i processi di negoziazione e nel ridurre i potenziali conflitti tra adolescente e adulto in presenza di obiettivi divergenti, come accade spesso nelle situazioni in cui un operatore si impegna a favorire e sostenere un percorso di cambiamento nei ragazzi. Concentrandosi maggiormente sul “come” anziché sul “cosa” comunicare, il Colloquio Motivazionale si è dimostrato particolarmente adatto nell’aiutare il professionista a trovare quella “giusta distanza” nelle interazioni con gli adolescenti che gli permette di rispettare e riconoscere l’autonomia del ragazzo e allo stesso tempo di svolgere il proprio mandato professionale sanitario, sociale o educativo, favorendo nel ragazzo un cambiamento verso stili di vita e comportamenti più salutari.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Attestato
Accreditamento
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

 

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti

Partenza del corso: 15 luglio 2016

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrice e tutor: Annachiara Scamperleiscriviti_ora


Presentazione
Il Colloquio Motivazionale, un metodo sostenuto da ricerche ed evidenze scientifiche, da anni aiuta operatori con diversi ruoli e in vari contesti a comunicare in modo più efficace e funzionale quando l’argomento da trattare riguarda un cambiamento comportamentale, favorendo un aumento della disponibilità a cambiare del cliente e dimostrando la sua efficacia in ogni fase dell’intervento, dalla prevenzione, alla cura e al mantenimento.
Il Colloquio Motivazionale non consiste in uno stile di intervento terapeutico, bensì in una particolare modalità comunicativa in grado di integrarsi con vari modelli di intervento psicoterapico, di counseling educativo e sanitario, e che per questo si pone come trasversale ai diversi ruoli e alle diverse specificità professionali.

Recentemente si è riscontrato che le caratteristiche di tale metodo risultano particolarmente adatte nelle conversazioni sul cambiamento con adolescenti e giovani adulti, andando a sostenere e stimolare bisogni e competenze chiave in questa fase dello sviluppo, come il bisogno di autonomia, il riconoscimento della propria identità nascente, la necessità di individuare ed esplorare i valori e gli obiettivi personali.
Il Colloquio Motivazionale si è rilevato inoltre particolarmente utile nel favorire i processi di negoziazione e nel ridurre i potenziali conflitti tra adolescente e adulto in presenza di obiettivi divergenti, come accade spesso nelle situazioni in cui un operatore si impegna a favorire e sostenere un percorso di cambiamento nei ragazzi. Concentrandosi maggiormente sul “come” anziché sul “cosa” comunicare, il Colloquio Motivazionale si è dimostrato particolarmente adatto nell’aiutare il professionista a trovare quella “giusta distanza” nelle interazioni con gli adolescenti che gli permette di rispettare e riconoscere l’autonomia del ragazzo e allo stesso tempo di svolgere il proprio mandato professionale sanitario, sociale o educativo, favorendo nel ragazzo un cambiamento verso stili di vita e comportamenti più salutari.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Attestato
Accreditamento
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione

 

Il colloquio con bambini e ragazzi nella tutela minorile

Sede del corso e date: Edizioni Centro Studi Erickson, Trento, 15 e 16 ottobre 2015

Docente: Valentina Calcaterra

Presentazione
Nel contesto della tutela minorile gli operatori sociali incontrano e parlano con i bambini e i ragazzi per ascoltare la loro opinione e informarli delle situazioni e delle decisioni che li riguardano. Parlare e ascoltare i minori non è solo un atto dovuto ma è anche utile agli operatori per definire progetti su misura e maggiormente efficaci e verificare il loro andamento anche dal punto di vista dei più piccoli. Tuttavia parlare con i bambini e i ragazzi non è sempre semplice, richiede attenzione a ciò che stanno vivendo e spesso, proprio gli operatori che dovrebbero ascoltare autenticamente l’opinione e le preoccupazioni dei minori, si trovano in una posizione “scomoda” per farlo, a causa di diversi fattori condizionanti: hanno una responsabilità valutativa e decisionale, hanno una conoscenza pregressa della situazione familiare, sono attraversati da conflitti di interesse anche in relazione alla propria organizzazione.
È importante quindi conoscere le azioni dell’operatore che possono facilitare colloqui aperti, in cui i bambini possano effettivamente raccontare esperienze, percezioni e desideri e partecipare alla definizione del proprio percorso di aiuto. Il corso mira a riflettere su questi aspetti, fornendo indicazioni metodologiche e strumenti operativi per sostenere colloqui efficaci con i minori, anche attraverso l’impiego di esempi pratici, esercitazioni, analisi di caso.

Destinatari
Obiettivi
Metodologia
Date e orari
Attestato
Accreditamenti
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti – Corso Base

Partenza del corso: 17 luglio 2015

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrice e tutor: Annachiara Scamperle


Presentazione
Il Colloquio Motivazionale, un metodo sostenuto da ricerche ed evidenze scientifiche, da anni aiuta operatori con diversi ruoli e in vari contesti a comunicare in modo più efficace e funzionale quando l’argomento da trattare riguarda un cambiamento comportamentale, favorendo un aumento della disponibilità a cambiare del cliente e dimostrando la sua efficacia in ogni fase dell’intervento, dalla prevenzione, alla cura e al mantenimento.
Il Colloquio Motivazionale non consiste in uno stile di intervento terapeutico, bensì in una particolare modalità comunicativa in grado di integrarsi con vari modelli di intervento psicoterapico, di counseling educativo e sanitario, e che per questo si pone come trasversale ai diversi ruoli e alle diverse specificità professionali.

Recentemente si è riscontrato che le caratteristiche di tale metodo risultano particolarmente adatte nelle conversazioni sul cambiamento con adolescenti e giovani adulti, andando a sostenere e stimolare bisogni e competenze chiave in questa fase dello sviluppo, come il bisogno di autonomia, il riconoscimento della propria identità nascente, la necessità di individuare ed esplorare i valori e gli obiettivi personali.
Il Colloquio Motivazionale si è rilevato inoltre particolarmente utile nel favorire i processi di negoziazione e nel ridurre i potenziali conflitti tra adolescente e adulto in presenza di obiettivi divergenti, come accade spesso nelle situazioni in cui un operatore si impegna a favorire e sostenere un percorso di cambiamento nei ragazzi. Concentrandosi maggiormente sul “come” anziché sul “cosa” comunicare, il Colloquio Motivazionale si è dimostrato particolarmente adatto nell’aiutare il professionista a trovare quella “giusta distanza” nelle interazioni con gli adolescenti che gli permette di rispettare e riconoscere l’autonomia del ragazzo e allo stesso tempo di svolgere il proprio mandato professionale sanitario, sociale o educativo, favorendo nel ragazzo un cambiamento verso stili di vita e comportamenti più salutari.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Accreditamento
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione