Per informazioni: formazione@erickson.it | tel. +39 0461 950747

educazione digitale

Pericoli e potenzialità nell’era digitale.
Risposte concrete e operative a bisogni emergenti

Sede del corso, date e orari
Trento (Edizioni Centro Studi Erickson)

Venerdì 6 febbraio 2015: 14.00-18.00
Sabato 7 febbraio 2015: 9.00-13.00 e 14.00-16.00

Il corso sarà costruito anche sui bisogni concreti dei partecipanti:

  • Prendono in giro mio figlio su WhatsApp, cosa faccio?
  • Nello spogliatoio le mie studentesse si fotografano, come mi comporto?
  • Mi devo rivolgere alle forze dell’ordine se…?
  • Quando internet non è più un gioco ma forse una dipendenza (gioco d’azzardo, cyber shopping, ecc.)?

Anticipa le tue domande agli esperti! Scrivi a formazione@erickson.it!

Presentazione
Troppo spesso il tema delle tecnologie della comunicazione viene trattato in modo negativo o comunque impreciso. Internet non è il male dei nostri tempi, anzi, è forse il mezzo più potente e affascinante che l’umanità abbia mai avuto a disposizione.
È fondamentale prendere atto della rivoluzione digitale che stiamo vivendo e che colpisce tutte le generazioni, cercando di favorire quella consapevolezza, quel senso critico, quella “cultura digitale” che va ben oltre il dare delle regole per l’utilizzo del computer ai propri figli.
Si tratta invece di capire quanto e come le tecnologie della comunicazione, i social network e il web in generale possono cambiare la nostra vita in meglio, partendo dal presupposto che dobbiamo considerare la rete come un ambiente dove le persone si creano (o proiettano) un’identità fatta di post, tweet, condivisioni, foto, video, blog e via dicendo. Quanto quell’identità può esserci di aiuto e quanto invece può essere rischiosa? Cerchiamo di fare chiarezza.

Docenti
Obiettivi
Metodologia
Destinatari
Attestato
Costi e modalità di iscrizione
Ospitalità alberghiera

Scuola Digitale? Insegnare nell’era digitale

Partenza del corso: 7 novembre 2014

Durata: circa due mesi (sono stimate 50 ore di formazione online che comprendono lo studio dei materiali e lo svolgimento delle prove di verifica)

Autrici: Serena Valorzi e Stefania Campestrini

Tutor: Stefania Campestrini

Presentazione
Fatti di cronaca avvalorano l’immagine di internet come mezzo potenzialmente pericoloso per i minori. Sebbene vi siano delle persone concordi con questa visione, sono poche quelle che attuano interventi concreti in favore della sicurezza dei minori in Rete. Il ruolo delle figure educatrici, di fronte alle evoluzioni sociali sollecitate dalle tecnologie della comunicazione, è cruciale: serve aggiornarsi costantemente per conoscerne e comprenderne i processi, per relazionarsi correttamente ai ragazzi possedendo, se non proprio i loro stessi strumenti, almeno un linguaggio comune. Si dovrebbe partire dalla consapevolezza che quelle che si chiamano usualmente “nuove tecnologie” sono nuove per gli adulti, ma non certo per i giovani. Sebbene i ragazzi abbiano maggiori capacità e siano meglio predisposti alle tecnologie, si deve tener presente che raramente la loro abilità è accompagnata da un sviluppato senso critico sulle implicazioni legate all’uso delle stesse. Favorire un corretto utilizzo dei mezzi informatici e la maturazione di un buon livello di consapevolezza sui pericoli di internet è certamente la strada vincente per evitare i possibili pericoli e disagi veicolati dalle tecnologie.
Il corso vuole essere una risposta di ampio respiro alle problematiche della scuola digitale, facendo in modo che i partecipanti si mettano in gioco non solo sul piano delle competenze digitali, ma anche su quella che viene definita alfabetizzazione digitale, ossia l’acquisizione delle abilità necessarie per rapportarsi e utilizzare in modo corretto e consapevole le tecnologie della comunicazione.

Destinatari
Programma e contenuti
Materiali e metodologia didattica
Struttura e modalità d'accesso
Costi e modalità di iscrizione